Gaioni a Ossimo Inferiore

 

La creazione del Gruppo Alpini ha richiesto l'arduo lavoro e il costante impegno di chi ha voluto fare in modo che questa realtà entrasse a far parte della vita di un paese come il nostro.

Non sempre è stato facile e non sempre è stato gratificante, ma il pensiero che il cuore e la mente di un alpino potessero essere continuamente stimolati e legati da un fine comune ha dato a noi tutti la forza di andare avanti.

L' Alpino non è colui che porta in testa un cappello un pò bizzarro, o colui che si ritrova in compagnia solo per poter mangiare e bere, l' Alpino è quella persona che spinta da principi veri e profondi che affronta ogni avversità per raggiungere il fine previsto. E questo era il nostro obbiettivo: far capire a tutti lo spirito e l'animo gentile che caratterizzano il Corpo degli Alpini e che lo legano alla montagna.

Quando nacque l'idea di creare IL GRUPPO ALPINI DI OSSIMO INFERIORE in tutti gli ideatori ferveva la voglia di dare al Paese segni tangibili della nostra presenza e del nostro rispetto verso gli altri e in modo particolare verso quelle persone che apparivano a nostro avviso più bisognose.

Fu proprio in quel lontano VENERDI' 19 FEBBRAIO 1982 che alcuni di noi si riunirono per dar vita a quello che tutt'oggi è ancora un gruppo.

Sono cambiate tante cose da allora: molti soci ed amici sono deceduti; altri, per svariati motivi, hanno abbandonato il Gruppo; molte parole sono state dette su di noi, ma nonostante tutto e tutti il GRUPPO ALPINI DI OSSIMO INFERIORE oggi, è ancora vivo ed ancora attivo.

Essere arrivati fino a qui è già un successo per tutti noi e per tutti coloro che hanno creduto nel nostro Gruppo dandoci, nei momenti di maggior difficoltà, la forza necessaria ad andare avanti.

Per fare in modo che tutti sappiano quanto lavoro è stato svolto da quegli Alpini che nel Febbraio 1982 fondarono il Gruppo, e da quelli che lo portarono avanti, sono state raccolte tutte le documentazioni necessarie. Prove tangibili di un consistente lavoro svolto da chi realmente ha visto nel Gruppo il punto d'incontro dei principi morali dell' Alpino ed ha faticosamente lottato per farli vedere.

Non dimenticare chi sono gli Alpini è un grande obbiettivo ed è il fine principale di questa raccolta. 

 

                        Rifugio Garibaldi - al centro il Presidente Parazzini-

 

OSSIMO INFERIORE

AVVISO

Tutti gli ALPINI di OSSIMO INFERIORE, Vecchi e Giovani che sono interessati alla formazione del GRUPPO ALPINI, sono invitati alla riunione che si terrà VENERDI' 19 FEBBRAIO 1982 alle ore 20:30 presso la sala riunioni sita nella Biblioteca Civica. Sperando in una numerosa partecipazione porgiamo a tutti gli ALPINI di Ossimo Inferiore tanti saluti.

W GLI ALPINI !

P.S.

OSSIMO INFERIORE è uno dei pochi Comuni in cui non esiste ancora il Gruppo ALPINI, eppure il 90% ha fatto la Guerra (Vecchi Alpini) o il militare (giovani) nel Corpo degli Alpini. Perchè allora anche noi non formiamo il nostro Gruppo in modo da ricordare questo Corpo che è il simbolo dei paese di Montagna ?

SPERIAMO DI RIUSCIRCI !

 

                        Presidente De Giuli e General Venturi

 

Viene così fondato il GRUPPO ALPINI DI OSSIMO INFERIORE:

I tesserati per il primo anno (1982) sono 56. Il più anziano è nato il 03\10\1896, il più giovane è nato il 21\02\1962.

LA PRIMA SEDE:

La Giunta Municipale del 05\01\1983 ha assentito alla richiesta di utilizzare il locale dell'ex ambulatorio sito nella scuola elementare di Ossimo Inferiore quale sede per il Gruppo Alpini e previo un pagamento alla Tesoreria di £.50.000 annue.

Distinti Saluti

IL SINDACO

 

 

                             Presidente Minelli-Festa del Gruppo

 

UFFICIALIZZAZIONE DEL PRIMO DIRETTIVO DEL GRUPPO:

Addì 26\06\1983 alle ore 17:00 si è riunito il Direttivo del Gruppo per nominare ed assegnare gli incarichi.

Dopo una discussione sull'attività in corso, per l'elezione verbale a maggioranza dei presenti si procede all'elezione ed assegnazione delle cariche:

 

                Venticinquesimo di Fondazione

Con l'Assessore al Territorio, Urbanistica e Difesa del suolo Regione Lombardia

Viviana Beccalossi, al 50° Pellegrinaggio in Adamello 2013

torna alla HomePage